Guide

Raggruppare Date in una Tabella Pivot in Excel

Excel offre la possibilità di raggruppare elementi di un campo al fine di facilitare la lettura dei dati di una tabella pivot. Se all’interno della tabella sono presenti delle date queste ultime possono essere raggruppate in Mesi – Trimestri – Anni, etc, dipenderà, quindi, dalle nostre esigenze scegliere il tipo più idoneo di raggruppamento.

La scelta viene effettuata cliccando nella scheda Opzioni, dopo avere selezionato, ovviamente una cella della tabella pivot relativa alle date, e prendendo in considerazione il pulsante Gruppo da selezione. Nella finestra che si apre si seleziona l’opzione desiderata. La selezione può riguardare anche due o più voci.

Il raggruppamento può essere sciolto facendo clic sul pulsante Separa sempre presente nella scheda Opzioni.

Se il raggruppamento delle date non soddisfa il nostro gusto estetico, si può ricorrere alla scheda Progettazione utilizzando il pulsante Layout rapporto scegliendo dall’elenco tra tre diversi tipi di visualizzazione:

– Mostra in formato ridotto;

– Mostra in formato struttura;

– Mostra in formato tabella.

Molto interessante.

Guide

Ricerca Obiettivo in Excel

Risulta essere lo strumento che calcola come cambia il valore di una cella al variare di un’altra. Si tratta di un metodo che risulta essere fondamentale quando bisogna programmare lo sviluppo di un’azienda.

Infatti, si supponga che un’azienda desideri aumentare le proprie vendite tanto da far si che esse rappresentino il 40% delle vendite totali.

Ricerca obiettivo può calcolare molto velocemente le vendite obiettivo in maniera tale che, ad esempio, le vendite dei pantaloni siano il 40% del totale.

Per attuare quanto appena detto, occorre selezionare la cella C4, quella della percentuale dei pantaloni, quindi dalla scheda Dati, sezione Strumenti dati, bisogna cliccare su Analisi di simulazione e poi su Ricerca obiettivo.

Nella finestra che si apre, nella casella Imposta cella, sarà già presente la cella selezionata, cioè la cella C4; nella casella Al valore occorre inserire il valore obiettivo (0,4 che equivale al 40%) e infine, nella casella Cambiando la cella, bisogna selezionare la cella C3.

Premendo il pulsante Ok, excel fornisce una soluzione per l’obiettivo che era stato definito. Una volta terminati i calcoli, la tabella si presenterà con nuovi valori e verrà visualizzata anche la finestra Stato ricerca obiettivo.

Sarà sufficiente cliccare il pulsante Ok per vedere confermati i nuovi valori all’interno della tabella.

Uncategorized

Come Funzionano Relazioni in Access

Access è un database relazionale dove due o più tabelle possono essere messe in relazione tra loro.

Perchè ciò accada è necessario che uno dei due campi posti in relazione sia una chiave primaria. I due campi, inoltre, devono avere lo stesso tipo di dato, l’unica eccezione è rappresentata dai tipi di dato contatore e numerico.

Esistono tre tipi di relazioni

uno a uno, uno a molti e molti a molti

Uno a uno: in questo tipo di relazione, ad un record di una tabella corrisponde un record di un’altra tabella e viceversa. E’ una relazione poco usata.

Uno a molti: in tale relazione, ad un record di una tabella corrispondono più record di un’altra tabella, ma non viceversa. Lo scopo di questa relazione è quello di evitare la sovrabbondanza di dati.

Molti a molti: questa è una relazione fittizia ed è possibile attuarla soltanto grazie alla presenza di una terza tabella detta di congiunzione che possiede due chiavi esterne: una che punta alla chiave primaria di una tabella e l’altra che punta alla chiave primaria di un’altra tabella. Una relazione molti a molti nasce dall’unione di due relazioni uno a molti a una terza tabella.

Nella finestra Modifica relazioni, che si apre facendo doppio clic sulla linea che collega due tabelle, vi sono importanti opzioni da prendere in considerazione per una corretta funzionalità della relazione stessa:

– Integrità referenziale

– Aggiorna campi correlati a catena

– Elimina record correlati a catena.

L’integrità referenziale serve a garantire la validità di una relazione e ad evitare la modifica e l’eliminazione involontaria di dati.

Se poi si desidera fare in modo che una modifica effettuata nella tabella principale venga automaticamente riportata anche nella tabella correlata si può attivare l’opzione Aggiorna campi correlati a catena.

Invece, se si vuole che l’eliminazione di un record dalla tabella principale elimini tutti i record correlati dalla tabella secondaria si può scegliere la casella Elimina record correlati a catena.

Guide

Come Aprire Programmi da Firefox

Se usi ogni giorni Firefox e non vuoi allontanarti dal tuo browser, che ne diresti di aprire tutti i tuoi programmi preferiti direttamente da Firefox? Grazie ad un’estensione puoi farlo! Potrai inserire i collegamenti dei tuo programmi (Media Player, Messenger, Outlook) sulla barra degli indirizzi di Firefox.

Scarica e installa l’estensione
Clicca su questo link e clicca su “Add to Firefox” o “Aggiungi a Firefox” (se il pulsante non é cliccabile, spunta il pulsante sopra). Schiaccia su “Installa adesso” nella finestra che ti compare, aspetta, e riavvia Firefox.

Seleziona l’estensione
Per usufruire dell’estensione, fai ora click destro sulla barra degli indirizzi e successivamente su “Personalizza”. Nelle varie icone che ti compaiono, clicca su “External Applications Toolbar” e trascinala infine sulla barra degli indirizzi in un punto che sia a tuo piacere.

Scegli le applicazioni
Fai click col tasto destro nello spazio vuoto dove hai inserito l’estensione e clicca “New button”. Seleziona l’applicazione che più ti piace e dai invio. Adesso hai il collegamento direttamente su Firefox! Puoi ripetere questo passo per tutte le altre applicazioni che desideri avere sempre a portata di mano.

Guide

Come Aggiungere un Blocco Note a Firefox

Molte volte mentre navighiamo sul web abbiamo bisogno di appuntare delle cose ma non sappiamo veramente come fare! Allora perchè non aggiungere un vero e proprio blocco note al nostro amatissimo Firefox? Leggi la guida e imparerai come fare con una semplicissima estensione.

Come avete potuto intuire nell’introduzione questa estensione è valida solamente per il browser internet Firefox. Se non avete già installato Firefox aprite il vostro browser internet, collegatevi al sito ufficiale per scaricare lo stesso e per installarlo nel vostro PC.

Una volta installato Firefox, apriamolo e nella barra indirizzi inserite il seguente link. Attendete il caricamento della pagina web e cliccate sul grande tasto verde “Download Now”. Attendete qualche secondo poi cliccate sul tasto grigio “Installa Adesso”.

Attendiamo l’installazione di questa estensione, clicchiamo sul tasto “Riavvia Firefox” e clicchiamo ancora su “Riavvia”. Firefox si riaprirà in modo completamente automatico. Clicchiamo sul menù “Visualizza”, su “Barra Laterale” e infine su QuickNote per aprire la barra laterale dove inserire tutte le note di cui abbiamo bisogno.